Cerca nei Numeri Cartacei del Corriere di San Nicola
numeri precedenti -
Numero Storico 32 - Dicembre 2005 - Home 27 gennaio 2022 06:09:51

"Umilta' e unita' per scalzare il reuccio!"
Udc: importante incarico a Carlo D’Andrea
D’Andrea contro i soliti noti...
"L’Amministrazione... dei gabbiani"
La nuova mappa del potere










Settembre: finalmente sta per chiudere lo Zoo-Safari della Zona Michitto… Dicembre: è Natale, ricompaiono i capitoni… Ma presto si risolverà il problema: al posto delle erbacce e delle bisce sorgeranno tanti bellissimi palazzi…
Una soluzione molto…igienica

Comunicato stampa del Comune n. 223 del 24 settembre 2005:

«Viste le numerose lamentele da parte dei cittadini residenti in questo Comune circa lo stato di abbandono dei terreni prospicienti Viale Italia, Via Torino, Via Firenze, Via Trento, Via Trieste, Via Avellino e Via Milano, in località denominata “Zona Michitto”, e la relazione di servizio dell’ASL CE/1 - Dipartimento di prevenzione, Distretto 25 Unità Operativa Veterinaria di Caserta, considerato che (la zona) rappresenta possibile ricettacolo di animali nocivi, veicolo e/o vettori di malattie infettive e/o diffusive, il sindaco… (si omette il nome per non fare pubblicità occulta –ndd), ritenendo necessario intervenire al fine di salvaguardare la salute pubblica e privata, ha emesso l’ordinanza n. 61 del 23 settembre 2005, con la quale ordina ai proprietari dei terreni, Tescione Giovanni (erede Michitto Carolina), Michitto Nicoletta e Rosaria (eredi di Michitto Luigi), Michitto Maria e l’Immobiliare Campania di Alfonso Letizia & C. S.a.s., in persona del suo legale rappresentante p.t., di intervenire con la massima urgenza e, comunque, di provvedere ad horas dalla notifica dell’ordinanza ad eliminare gli inconvenienti igienici riscontrati, che rappresentano potenziale pericolo per la salute pubblica.
Il sindaco…, nell’ordinanza, ha fatto espressa avvertenza ai proprietari che, in caso di inadempienza, il responsabile dell’Ufficio Tecnico – Sezione LL.PP. – provvederà, tramite idonea ditta, ad eseguire i lavori di bonifica per eliminare il materiale inerte e livellare la vegetazione ad altezza idonea a non ospitare animali pericolosi per l’igiene, con addebito delle spese a carico dei suddetti proprietari dei terreni.
Il primo cittadino ha disposto, inoltre, la costante manutenzione dei luoghi da parte dei proprietari al fine di evitare per il futuro l’insorgenza di ulteriori situazioni igieniche che comportassero analoghi provvedimenti del Comune.»
Una riflessione è doverosa.
Il sindaco, dopo anni di silenzio su una problematica che è stata evidenziata da tutta la stampa del mondo, ha preso finalmente in mano la situazione. I nostri più vivi complimenti! L’ intervento, encomiabile sotto tutti i punti di vista, è esplicativo della notevole attenzione con la quale il primo cittadino dimostra di tenere a cuore la salute e l’igiene pubblica. La sua dura minaccia ai trasgressori, su questo può stare tranquillo, produrrà a breve i tanto desiderati effetti. Infatti, per evitare che questi luoghi possano, in  futuro, ridiventare “ricettacolo” di topi, insetti, rospi e serpenti, qualcuno ha già annunciato che vi costruirà sopra tanti bellissimi parchi con annesse altre solite e fantomatiche strutture “sociali”, da completare, ovviamente, con i soldi dei cari concittadini contribuenti…
Dello “Zoo-safari Michitto”, grazie alle …edificanti prese di posizione del sindaco, resterà solo il ricordo. Come di tante altre praterie.

Intanto, siamo giunti a dicembre…
Dopo quella caruccia spuntatina all’erba, sono ricomparsi i biscioni…oh, pardon!, i capitoni. Beh, è Natale, anche loro hanno il diritto di festeggiare.


 
© Copyright Corriere di San Nicola. 2000, 2003 - Tutti i diritti sono riservati.