Cerca nei Numeri Cartacei del Corriere di San Nicola
numeri precedenti -
Numero Storico 32 - Dicembre 2005 - Home 27 gennaio 2022 07:03:23

"Umilta' e unita' per scalzare il reuccio!"
Udc: importante incarico a Carlo D’Andrea
D’Andrea contro i soliti noti...
"L’Amministrazione... dei gabbiani"
La nuova mappa del potere










Scomparso prematuramente il fondatore del gruppo scout “San Nicola 1”. Aveva rappresentato per vent'anni la guida carismatica per moltissimi giovani sannicolesi.
Addio a Mimmo Dello Stritto

Lunedì  28 novembre, dopo una lunga e strenua lotta contro un male crudele, è morto Domenico Dello Stritto, "Mimmo" per gli amici, fondatore dello scoutismo a San Nicola la Strada.
Dello Stritto credeva moltissimo nel metodo educativo nato dagli scritti e dalle intuizioni pedagogiche di Baden–Powell e fu così che, nel 1985, fondò presso la parrocchia della Rotonda il primo Gruppo Scout, che nel corso degli anni ha visto crescere diverse generazioni di “coccinelle” e “lupetti”. L’obiettivo del metodo scout è quello di sviluppare le capacità globali di ogni ragazzo e ragazza in primo luogo educando al senso critico, cioè a saper distinguere il bello dal brutto, l’utile dall’inutile, il necessario dal superfluo, per scegliere ciò che è giusto e respingere ciò che è sbagliato. In secondo luogo è un’educazione ai valori fondamentali dell’uomo, come patrimonio inalienabile della persona. Il metodo scout è proposto ai ragazzi attraverso educatori (capi scout) riuniti in comunità (le Comunità Capi). Mimmo Dello Stritto è stato, appunto, un grande “Capo Scout” e vedendo i giovanissimi scout presenti ai funerali, con le lacrime che solcavano i loro visi, tutti hanno compreso quanto egli fosse amato dalle sue “coccinelle” e dai suoi “lupetti”.
Il Centro Giovani è sconvolto” –ha affermato Pietro Schettino, massimo esponente di un’altra realtà giovanile di San Nicola, con i suoi trecento iscritti – “per la perdita di Mimmo, che priva gli scout ed i giovani in generale di una limpida figura di educatore. Onesto, leale prima con se stesso e poi con in suoi scout, Mimmo ha rappresentato per decine di giovani il faro su cui fare sempre affidamento. Lo ricordiamo con grande affetto e ci uniamo al dolore della famiglia e della comunità”.
"Ho seguito molto da vicino, quando ero direttore de Il Ponte  -ha detto Nicola Ciaramella, presidente dell'Assostampa San Nicola-  le vicende che portarono il gruppo scout dalla nascita al consolidamento di un ruolo fondamentale nella nostra società di riferimento. Di Mimmo Dello Stritto, che per un periodo è stato ineccepibile educatore anche di mio figlio, ricordo soprattutto lo sguardo severo, rigoroso, inflessibile. Ma era solo impressione, una semplice impressione. Dentro, c'era ben altro: soprattutto il suo sorriso alla vita, che ha saputo trasmettere a tantissimi giovani. Gli sono grato per tutto quello che ha fatto per la comunità sannicolese".

NdP


 
© Copyright Corriere di San Nicola. 2000, 2003 - Tutti i diritti sono riservati.